20APR

JUVENTUS-PARMA 10:36


Cauto ottimismo in casa bianconera per il recupero di Cristiano Ronaldo dal fastidio muscolare che l'ha escluso dalla gara di Bergamo; il portoghese punta a tornare titolare mercoledì in attacco con al fianco uno tra Dybala (in pole) o Morata. Infortunato Chiesa che ne avrà per circa dieci giorni, non è poi al meglio McKennie che dovrebbe partire dalla panchina. Sulle fasce di centrocampo Cuadrado e Ramsey, che cerca il rilancio tra i titolari a svantaggio nel caso di Kulusevski. In mediana ci sarà nuovamente posto per Arthur, rischio turnover invece per Bentancur. In difesa si rivedrà al centro Bonucci, tirerà invece il fiato Chiellini. Tra i pali da non escludere la scelta Buffon a discapito di Szczesny. 

L'infermeria gialloblu continua a riempirsi: stop per Gagliolo e Kucka vittime di noie muscolari, ma mister D'Aversa può tornare a convocare i ristabiliti Hernani e Karamoh. Il brasiliano può ritrovare una maglia a centrocampo assieme a Brugman e Kurtic. In difesa sale la candidatura di Busi sulla destra per rimpiazzare l'infortunato Conti, mentre a sinistra conferma per Pezzella. Al centro della retroguardia la coppia formata da Bani e Osorio. Nel tridente si rivedrà Pellè dal 1', poi dovrebbero essere rilanciati Gervinho e Mihaila preferiti inizialmente a Man.   

MILAN-SASSUOLO 10:35


Nei rossoneri mister Pioli ha recuperato Romagnoli e Calabria per la difesa, ma dovrebbe essere solo il primo a essere lanciato in campo dall'inizio al centro con Kjaer (in pole su Tomori). Terzini agiranno Dalot e Theo Hernandez. In regia può toccare a Tonali con Kessiè, tirerebbe inizialmente il fiato Bennacer. Torna titolare Ibrahimovic in attacco, scivola in panchina Leao che appare sfavorito infatti nel ballottaggio con Rebic sulla sinistra offensiva. Sulla destra d'attacco Castillejo insidia Saelemaekers. 

Nel centrocampo neroverde dovrebbe tornare dall'inizio Locatelli, al suo fianco uno tra Lopez o Obiang. Avanti titolare Berardi sulla destra. Alle spalle della punta Raspadori, che è ancora in pole su Defrel per rimpiazzare l'infortunato Caputo, è aperto il duello tra Djuricic e Traorè. Al centro della retroguardia Chiriches e Ferrari, terzini Toljan e Rogerio che proveranno a vincere la concorrenza di Muldur e Kyriakopoulos. Negativo Ayhan all'ultimo tampone, può tornare tra i convocati.

NAPOLI-LAZIO 10:33


Squalificato Demme nel centrocampo partenopeo, si rivedrà Bakayoko dal 1' minuto al fianco di Fabian Ruiz. Al centro della difesa Manolas rischia nel ballottaggio con Maksimovic, sulla sinistra Hysaj dovrebbe essere preferito a Mario Rui. Arruolabile Lozano scontato il turno di stop; il messicano può partire titolare sulla destra d'attacco, relegando Politano a un'iniziale panchina. Mister Gattuso non rinuncerà a Zielinski e Insigne per innescare la punta Mertens, che potrebbe vincere il ballottaggio con Osimhen per il ruolo di prima punta. Ai box Ospina, tra i pali Meret. 

Nei biancocelesti è a disposizione Caicedo dopo la squalifica, ma in attacco mister Inzaghi dovrebbe rinnovare la fiducia a Correa in coppia con Ciro Immobile. Non al meglio Escalante, chiamato agli straordinari in regia Lucas Leiva con ai lati Milinkovic Savic e Luis Alberto. Fasce occupate da Lazzari e Fares, dalla panchina Lulic. In difesa dovrebbe essere confermato l'adattato Marusic per completare il terzetto con Acerbi e Radu. In porta l'ex di turno Reina. 

UDINESE-CAGLIARI 10:32


Nelle fila dei friulani pesa l'assenza per squalifica di De Paul, mister Gotti rilancerà Arslan dal 1' minuto a centrocampo con ai lati Walace e Pereyra. Sulla fascia può avere un'occasione Zeegelaar al posto di Molina, dall'altro lato il tecnico dovrebbe schierare Larsen. In attacco il ristabilito Llorente, superati i fastidi alla schiena degli ultimi giorni, potrebbe essere supportato da Forestieri, dalla panchina nel caso sia Okaka che Nestorovski. In difesa dovrebbe rivedersi Becao, mentre Bonifazi può scivolare in panchina. 

Nell'attacco dei sardi si candida Cerri, match winner sabato scorso contro il Parma, per partire titolare in coppia con Joao Pedro, ma resta viva la concorrenza di Pavoletti e Simeone. Sulla fascia mister Semplici stavolta potrebbe dare spazio a Lykogiannis, relegando inizialmente Zappa in panchina. Regista Duncan con ai lati Marin e Nainggolan. In difesa potrebbe rivedersi il ristabilito Ceppitelli assieme a Godin e Rugani. In porta Vicario, indisponibile Cragno.

ROMA-ATALANTA 10:32


Nei giallorossi mister Fonseca rischia di perdere Pedro per un fastidio muscolare accusato a Torino nell'ultimo turno di campionato, avanti tornano Mkhitaryan e Pellegrini a sostenere la punta Dzeko che dovrebbe essere preferito a Borja Mayoral. Il tecnico potrebbe tornare a disporre di Spinazzola, che nella rifinitura di mercoledì spera di riaggregarsi al gruppo, in caso contrario spazio per Karsdorp e Bruno Peres sulla corsie esterne. Squalificato Diawara, in mediana Veretout e Villar. In difesa riecco Mancini dal 1' minuto, come dovrebbe riprendere posto Pau Lopez tra i pali. 

Nella difesa della Dea torna titolare Romero, scontata la squalifica; può scivolare in panchina Palomino. In caso di 4-2-3-1 mister Gasperini potrebbe schierare Toloi (in vantaggio su Mahle) e Gosens come terzini. Diga mediana formata da De Roon e Freuler. Sulla trequarti duello Pessina-Pasalic, può trovare posto nell'11 di partenza con questo modulo poi Malinovskyi (in caso contrario spazio per Palomino in campo con il passaggio al 3-4-2-1). In attacco i colombiani Muriel e Zapata restano favoriti per partire dal 1' minuto, ma Ilicic scalpita per giocare.   

BOLOGNA-TORINO 10:31


Nei rossoblu mister Mihajlovic dovrebbe dare respiro a Palacio, occasione dal 1' per Sansone sulla sinistra d'attacco con lo spostamento di Barrow a ricoprire il ruolo di prima punta supportato da Soriano. Sulla destra d'attacco sarà ancora staffetta tra Orsolini e Skov Olsen. In mediana spazio a Dominguez, verso un'iniziale panchina Schouten. Ancora lavoro differenziato lunedì per Tomiyasu, si allontana la possibilità di vederlo in campo.

Nel centrocampo granata riecco Rincon dal 1' minuto al fianco di Mandragora, cerca conferma poi Verdi sulla trequarti ma viva l'opzione Lukic. Sulla fascia destra dovrebbe rivedersi Singo, invece a sinistra rischia Ansaldi sul pressing di Murru. Difesa diretta da Nkoulou con ai lati Izzo e Bremer. Avanti Sanabria in pole su Zaza per affiancare capitan Belotti.

CROTONE-SAMPDORIA 10:30


Negli squali dovrebbe ritrovare posto in difesa Luperto, rischia il posto invece Djidji nel ballottaggio con Magallan. Sulle corsie esterne dovrebbero sistemarsi Molina e Reca, dalla panchina Pedro Pereira e Rispoli. In regia Petriccione affiancato da Zanellato, complice l'assenza dell'infortunato Benali. Avanti Messias a supporto delle punte Simy e Ounas, ma quest'ultimo resta insidiato da Di Carmine per una maglia dal 1' minuto. 

Nel Doria è recuperato Ekdal che contende il ruolo di regista a metà campo ad Adrien Silva. Sulla fascia di centrocampo si rivedrà Candreva dall'inizio, dall'altro lato Jankto potrebbe essere preferito a Damsgaard. In attacco potrebbe ricomporsi il tandem Gabbiadini-Quagliarella, ma Keità reclama posto dopo aver ben figurato sabato contro il Verona. Squalificato Yoshida, al centro della retroguardia ci saranno Tonelli e Colley. 

SPEZIA-INTER 10:27


Nei liguri mister Italiano orientato a cambiare pedine nell'11 titolare dopo la debacle di domenica a Bologna. Spazio per Ferrer e Marchizza sulle fasce di difesa, dove al centro cerca posto Chabot. In mediana può essere schierato Estevez con Maggiore e Ricci, ma in regia non perde quota la candidatura di Leo Sena. Nel tridente Nzola è tallonato da Piccoli per una maglia, sulle ali si disporranno Gyasi e Farias. Pronti a subentrare a gara in corso Verde, Bastoni e Pobega.

L'attacco nerazzurro può cambiare: pronto Sanchez infatti a far coppia dal 1' minuto con Lukaku, nel caso iniziale panchina per Lautaro Martinez. Sulle fasce Hakimi e Perisic appaiono in pole sulla concorrenza di Darmian e Young. In regia Brozovic coadiuvato da Barella ed Eriksen, pronto a subentrare Gagliardini. Difesa diretta da De Vrij con ai lati Bastoni e Skriniar, ma l'olandese resta insidiato da Ranocchia.

GENOA-BENEVENTO 10:26


Nel Grifone è tornato a lavorare con i compagni Zappacosta che dovrebbe far parte dei convocati, ma rimane da valutare nella rifinitura le possibilità di un suo impiego in campo nel turno infrasettimanale. Sulle fasce mister Ballardini potrebbe affidarsi inizialmente a Biraschi e al ristabilito Czyborra. In difesa rischia Radovanovic, ma torna arruolabile Criscito scontato il turno di stop. Avanti Shomurodov può essere preferito a Scamacca per far coppia con Destro, dalla panchina nel caso Pandev e Pjaca. 

Nei sanniti mister Inzaghi potrebbe tornare al 3-5-2, con Tuia, scontata la squalifica, che prenderebbe posto in difesa e il rilancio di Viola in cabina di regia coadiuvato da Hetemaj e Ionita. Fasce occupate da Letizia e Depaoli, ma resta viva l'opzione Improta. Avanti sale la possibilità di vedere il tandem Lapadula-Gaich, pronti a subentrare Insigne, Caprari e Iago Falque. Indisponibile Moncini, da valutare il recupero in extremis dell'acciaccato Foulon.

VERONA-FIORENTINA 10:22


Negli scaligeri mister Juric in difesa dovrebbe affidarsi ancora a Gunter con Dawidowicz e Dimarco ai lati, complici le noie fisiche di Ceccherini e Lovato. Fasce presidiate da Faraoni e Lazovic, in mezzo Tameze con Barak per ovviare all'indisponibilità di Veloso. Sulla trequarti occasione per Ilic al fianco di Zaccagni, che però deve guardarsi dalla concorrenza di Bessa così come Lasagna da quella di Colley per il ruolo di prima punta. Mister Juric in conferenza stampa: "Ceccherini ha un vecchio problema all'adduttore, Veloso ha un problema al collo ed è una cosa privata. Magnani ha avuto tre giorni di febbre altissima, penso possa giocare più a gara in corso".  

Nei convocati viola figura anche Milenkovic, che però è squalificato e non scenderà in campo. Mister Iachini tornerà a schierare Martinez Quarta dall'inizio nel terzetto arretrato completato da Pezzella e Caceres. Sulla fascia destra serrato il ballottaggio Venuti-Malcuit, a sinistra dovrebbe piazzarsi Biraghi. In mediana spazio per Amrabat assieme a Castrovilli e Pulgar, rischio turnover per Bonaventura. Tandem d'attacco Ribery e Vlahovic, dalla panchina Kouamè. 
I convocati: Dragowski, Terracciano, Rosati, Milenkovic, Caceres, Venuti, Olivera M., Igor, Malcuit, Martinez Quarta, Biraghi, Pezzella Ger., Barreca, Eysseric, Pulgar, Bonaventura, Callejon, Amrabat, Montiel, Castrovilli, Vlahovic, Kouame', Ribery.